Donne in appuntamenti. Preambolo e organizzazione: Fiorella Leone, Associazione Gianni Bosio

Publicado em 23 de fevereiro de 2022, por COMPMGG

Donne in appuntamenti. Preambolo e organizzazione: Fiorella Leone, Associazione Gianni Bosio

I Rom e Sinti ricevono buco soltanto quali protagonisti negativi della resoconto, invece l’eroismo di famiglie emarginate perche qualsivoglia tempo sopravvivono fra infiniti dubbio e gli eventi culturali in quanto vedono i Rom proporre un collaborazione preziosa alla civilta europea e universale sono oscurati. La comunita affabile deve capitare informata e deve reagire. Centinaia di persone Rom e non, difensori dei diritti umani, intellettuali, professionisti, studenti hanno appunto aderito alla corteo e le adesioni continuano an ottenere gli organizzatori. Lo uguale 4 settembre a Parigi, circa idea delle organizzazioni attraverso i diritti di Rom e Sinti, si terra una capace espressione di piazzale verso le politiche antizigane condotte dal direttore Sarkozy e dal gestione francese.

26/05/10

Addirittura noi sottoscriviamo l’APPELLO VERSO I CIE

ATTUALE RICHIAMO E INDIRIZZATO ALLE ANTIRAZZISTE E AGLI ANTIRAZZISTI giacche NON INTENDONO connecting singles accesso TACERE

A coloro cosicche intendono favorire francamente, sopra maniera netta e senza contare ambiguita, in la abbottonatura definitiva dei Centri di coincidenza ed allontanamento, strutture affinche rappresentano materialmente il emblema piuttosto certo della antitesi dei diritti – originario in mezzo tutti quello della concessione privato – come circostanza estremo del ispezione comune.Voluti dall’amalgama Europea in sostenere la propria composizione di fortezza cosicche garantisce i diritti solitario ad alcuni e sopra certi casi, messi in abile mediante Italia da un direzione di nucleo manca, rafforzati e peggiorati dai governi di forza conservatrice, i Cie sono la segno della prassi espressa dal nostro borgo nei confronti degli “stranieri”, durante un prassi affinche dal veto ingresso alla allontanamento, alla opposto dell’altro. Buchi neri del diritto azzurri e internazionale, spesso nascosti agli occhi dei cittadini nelle periferie delle abitato, inaccessibili e non monitorabili, i Cie sono nei fatti un’istituzione illegale, prodotto di abusi giuridici e di leggi razziali maniera quella giacche introducendo il “reato di clandestinita”, nega il causa di eguaglianza.Chi ci e entrato ha avuto maniera di riguardare per mezzo di lato furia, tormento e violenza. L’estensione a sei mesi del opportunita apogeo di incarceramento ha acuito attualmente di oltre a la abbattimento, che numeroso si traduce con tentativi di danno, per vite in quanto si frantumano nel oblio e nell’indifferenza. Chi ha spiato la voce di quelle e quelli che sopra maniera menzognero vengono chiamati “ospiti”, riuscendo an affermarsi il barriera corazzato di invisibilita affinche nasconde i destini di persone costrette sopra gabbia, puo affermare unitamente pulizia in quanto i Cie, un tempo Cpt, sono irriformabili.Perche e inaccettabile restare rinchiusi in il solo accaduto di aver varcato una frontiera attraverso richiesto, per il soltanto fatto di esserci e desiderare a un futuro migliore. L’esistenza dei Cie si colloca nel disegno di chi vuole uomini e donne migranti con permanente situazione di ricattabilita, impossibilitati ad accedere a percorsi di normalizzazione, scorie finali di chi e destituito dal tracciato adatto posteriormente risiedere condizione utilizzato e costretto alla clandestinizzazione.Gabbie e mastice, nascondono destini spezzati, tentativi di ribellione, collera permesso e repressione sistematica. Gli enti gestori, perche da queste strutture guadagnano milioni di euro macchiati di energia, provvedono a far accorgersi ambienti puliti alle delegazioni che riescono a cominciare. Eppure fermo esaminare negli occhi gli uomini e le donne giacche stanno posteriore quelle sbarre, a causa di ritrovarsi durante lato una tangibilita celata e rimossa.Quella affinche chiediamo non e soltanto una approvazione di contingenza, pero un debito duraturo.Chiediamo che chi trattato nei mezzi di ragguaglio, nelle associazioni umanitarie, nelle istituzioni, nel societa della tradizione e dello esibizione, si assuma, sottoscrivendo, una avvedutezza precisa. Quella di rompere l’omerta che consente siffatto imbarazzo e di esporre. Narrare mediante correttezza, non fermandosi all’apparenza ma verso comunicarequanto sia autorevole circoscrivere tutti i Cie. Scegliendo oggigiorno di trasgredire al accordo di cui gode il intolleranza istituzionale. Un anniversario, speriamo non assente, luoghi infami mezzo i Cie diventeranno simboli di una vergogna passaggio, da andare a trovare per non dimenticare, attraverso non ripetere.

QUADRO DE AVISOS



ÚLTIMAS NOTÍCIAS